Pubblicato da: italiahotels | 23 dicembre, 2009

Dolomiti – Patrimonio Naturale dell’UNESCO

Nove gruppi dolomitici per un’ estensione complessiva di 142 mila ettari, cui si aggiungono altri 85 mila ettari di ‘aree cuscinetto’, per un totale di 231 mila ettari, suddivisi tra le province di Trento, Bolzano, Belluno, Pordenone ed Udine: questo il nuovo patrimonio dell’ umanita’ sancito dall’Unesco il 27 giugno a Siviglia. Fanno parte il gruppo formato da Pelmo e Croda da Lago, situati in Veneto, tra Cadore, Zoldano e Ampezzano; del massiccio della Marmolada, posto fra Trentino e Veneto e comprendente la cima piu’ alta delle Dolomiti (3.343 metri) e il ghiacciaio piu’ significativo; il gruppo formato dalle Pale di San Martino, Pale di San Lucano e Dolomiti Bellunesi, per lo piu’ in territorio veneto ma anche trentino; il gruppo formato dalle Dolomiti Friulane e d’Oltre Piave, le piu’ orientali, suddivise fra le province friulane di Pordenone e Udine; le Dolomiti Settentrionali, situate fra Alto Adige e Veneto e comprendenti i frastagliati Cadini, le candide Dolomiti di Sesto, le austere Dolomiti d’Ampezzo, le lunari Dolomiti di Fanes, Senes e Braies; il gruppo Puez-Odle, tutto in territorio altoatesino, oggi splendido parco naturale; il gruppo formato dallo Sciliar, dal Catinaccio e dal Latemar, a cavallo fra Alto Adige e Trentino; le Dolomiti di Brenta, le piu’ occidentali, dove vive ancora l’orso bruno, tutte in territorio trentino; il Rio delle Foglie, uno straordinario canyon, unico al mondo, le cui stratificazioni rocciose dei piu’ diversi colori e gli innumerevoli fossili di animali preistorici permettono di ‘leggere’ come in un libro aperto la storia geologica della Terra.
Fonte: ansa.it

Pubblicato da: italiahotels | 22 dicembre, 2009

Livigno

Una valle unica al mondo
La particolare situazione geografica, distante dai centri urbani, nonchè la conformazione orografica del territorio, incastonato tra il Nord ed il Sud delle Alpi, hanno permesso di conservare intatte nel tempo quelle caratteristiche ambientali, naturali, culturali e architettoniche che fanno di Livigno una valle unica al mondo, che si inserisce nei Parchi Nazionali dello Stelvio e dell’Engadina, i più grandi d’Europa.
Livigno, un paese lungo 12 km, ove le case di legno e sasso, i “Bait”, tipiche abitazioni livignasche, fiancheggiano la strada principale che percorre tutta l’ampia valle ed ove lo scorrere del tempo pare alle volte fermarsi nell’atmosfera antica che rivive, giorno dopo giorno, le mai dimenticate tradizioni della montagna.
Livigno, una stazione turistica che ha saputo svilupparsi nel rispetto della natura e del territorio nonchè della cultura propria della gente di montagna e che oggi sta continuamente investendo in strutture di servizio, passeggiate, sentieri, piste ciclabili e di mountain-bike in estate e in impianti di risalita, piste da fondo e da discesa, passeggiate sulla neve, in inverno, per garantire a tutti e a tutte le età la migliore fruizione dell’ambiente.
Per questo Livigno è una valle unica al mondo.
Per questo Livigno ti può trasmettere quelle sensazioni di pace e di serenità che ricerchi nella tua vacanza a diretto contatto con la natura e la cultura proprie della montagna.

Livigno: Hotel, Albergo, Agriturismo, Bed&Breakfast, Camping, Casa Vacanze, Affittacamere, Residence, Villaggi Turistici e Locanda.

Categorie